Un'opera che si possa intendere minimamente distribuita deve raggiungere almeno 500 librerie.

    Ad ogni singola libreria dovrebbero essere inviate almeno 12 copie fatturabili e una 13esima copia in omaggio, in conto vendita (conto vendita significa che, se le copie vengono vendute, la libreria paga dopo 6-12 mesi, altrimenti rende il tutto aggiungendo le spese di spedizione a carico del destinatario).

    Per fare tutto ciò servono circa 7.000 copie. Il costo per singola copia per tirature piccole/medie si aggira intorno ai 4-6 euro. Moltiplicata tale cifra per le 7.000 copie necessarie per la distribuzione, si raggiunge la quota di 30.000 euro.
    FARE UN LIBRO A NOI COSTA MOLTO DI PIÙ CHE CON I MACCHINARI DI UNA GRANDE CASA EDITRICE.

    A queste 7.000 copie, aggiungetene poi 500 da inviare a giornali e televisioni, e al tutto sommate i costi di spedizione, le percentuali a librerie e grossisti, i costi di resi e contabilità ed i costi non visibili del personale.
    Le nostre uscite per la produzione e promozione di un libro sono maggiori di quelle di una grande casa editrice perché non dotati dei medesimi strumenti.

    Dunque: si può affrontare un investimento pari a circa 70.000 euro per un libro di uno sconosciuto?
    Com'è possibile distribuire un’opera, in un paese con pochi lettori, senza un'adeguata promozione, i cui costi non sono quantificabili?

    Nel 2014, in Italia sono stati pubblicati 57.820 libri, di prima pubblicazione per il 63%. Nel 2015, è stato stimato che il 58% della popolazione non ha comprato nemmeno un libro.


    Tali stime sono, in effetti, il motivo per cui il 90% degli editori chiede un contributo economico per pubblicare (anche 5000 euro!) o l'acquisto di un certo numero di copie da parte dell'autore (anche 500!). Noi non ti chiediamo nulla!




    Qual è il nostro vantaggio?

    1- Far conoscere il nostro marchio.

    2- A spingerci ad agire non è una motivazione economica ma la passione e la voglia di crescere con i nostri autori. Pertanto, ciò che per noi conta è solo coprire le spese vive.


    Grazie, il team di Aletheia

    P.s.
    Ringraziamo il Signor Sacco, amico ed editore del secondo libro di Federico Faccioli, per gli spunti!


Socializza con Aletheia!

Socializza anche con l'editore!